Cosa seminare nel proprio orto durante il mese di Marzo

Fonte: La Repubblica

Marzo è alle porte e la primavera si avvicina. Questo vuol dire solo due cose: cambio di stagione e semina delle colture estive. Se si vuole avere un orto rigoglioso, evitando sprechi, si deve tenere bene a mente quali colture possano essere piantate a Marzo. Una scelta oculata delle piante giuste e una gestione attenta del campo, porteranno alla fioritura di ortaggi e verdure che saranno sulla nostra tavola tutta l’estate.

Come prepararsi alla semina nel mese di Marzo

Marzo è un mese di svolta nell’anno solare. Le giornate si allungano, le temperature si fanno più miti e ci si prepara per l’arrivo della primavera. E’ indispensabile preparare il terreno del proprio orto, renderlo morbido e liberarlo dalle piante infestanti e dalle erbacce che si sono accumulate durante l’inverno.

Svolte queste attività preliminari e indispensabili, si è pronti per la semina e la coltivazione. Attenzione: ovviamente è espressione di prudenza e buon senso tenere d’occhio le previsioni meteo. Se è atteso mal tempo o gelate improvvise, è raccomandabile rimandare di qualche tempo la semina per evitare brutte sorprese.

Cosa seminare nell’orto nel mese di Marzo

Data la variabilità di un mese di transizione come è Marzo, si raccomanda prudenza e attenzione. Sono molte le colture e le piante aromatiche che possono essere seminate e coltivate in questo periodo. Le colture saranno poi presenti sulla nostra tavola per tutto il periodo estivo:

Aglio, Anguria, Asparagi, Basilico, Cavoli, Carote, Cetrioli, Cipolle, Finocchi, Lattuga, Melone, Melanzane, Patate, Peperoni, Piselli, Porri, Pomodori, Prezzemolo, Radicchio, Rucola, Sedano, Spinaci, Valeriana,  Zucca e Zucchine.

Lavori da fare nell’orto durante il mese di Marzo

Prima di seminare qualsiasi ortaggio o pianta aromatica, è importante effettuare una pulizia del terreno, eliminando le erbe infestanti cresciute durante l’inverno. Bisogna fare attenzione a estirpare le vecchie piantine degli ortaggi invernali e preparare il terreno alle nuove coltivazioni utilizzando un buon compost. Il terreno dell’orto sarà in questo modo morbido e pronto ad accogliere la nuova semina.

 

No Comments, Be The First!

Your email address will not be published.